20 maggio 2022

Festeggiamo il World Metrology Day!

Fin dai primordi della sua storia sociale, l’uomo ha sentito l’esigenza di stabilire delle regole universalmente riconosciute per classificare, calcolare e misurare il peso, le distanze, le dimensioni.

Già nella civiltà egizia ritroviamo le prime testimonianze di questa necessità. Nei Libri dei Morti, risalenti al 2350 a.C. e rinvenuti a Tebe in alcune tombe, sono identificati i primi tentativi di calcolare la pesatura dell’anima.

 

Gli antichi romani, poi, molto più pragmatici, iniziano a misurare tramite le parti del corpo: il pollice, il piede, il palmo, il passo, ma erano pur sempre dati variabili in base alle dimensioni del singolo.

Nel Medioevo vengono realizzati i primi campioni di misura delle distanze che vengono affissi sui palazzi del Comune, ma anch’essi variano da città a città, generando non poca confusione negli spostamenti e negli scambi commerciali.

È da questa ricerca continua che l’Uomo moderno sente l’esigenza di definire dei parametri universalmente riconosciuti e sviluppa quella particolare branca della scienza che prende il nome di Metrologia.

Un passo importante in questa direzione è definito il 20 maggio del 1875, quando a Parigi viene firmata dai rappresentanti di diciassette nazioni di tutto il mondo, la Convenzione sui Contatori che definisce misure di riferimento precise nella scienza della Metrologia e nelle sue applicazioni industriali, commerciali e sociali.

Il valore di questa firma resta fondamentale ancora oggi e per questo il 20 maggio celebriamo il Word Metrology Day, dedicato alla scienza della Misurazione ed al suo ruolo determinante per il progresso tecnologico e per l’innovazione scientifica.

Quest’anno in particolare, la giornata è dedicata alla misurazione nella tecnologia digitale che ha modificato la nostra società e favorisce lo scambio di informazioni aperto e trasparente, alla luce di una trasformazione digitale inclusiva e affidabile.

Anche DPO, che ha fatto della misurazione la sua parola d’ordine celebra questa ricorrenza: le metriche del software, così come la misurazione della conoscenza di cui Hubble è il nostro nuovo portavoce, sono caratteristiche geneticamente dominanti nella  nostra natura, dal calcolo del software grazie ai SFP  alla rilevazione delle competenze nella sfera professionale e personale.

Oggi, ma tutti i giorni, è per noi l’occasione giusta per augurare a tutti

buona misurazione!

Vuoi più informazioni?

Trattamento dati personali

Iscrizione alla newsletter DPO

15 + 11 =