Trappole cognitive – Puntata 6 – rimpianto o rimorso ?

Trappole cognitive – Puntata 6 – rimpianto o rimorso ?

Riprendiamo il tema  dell’avversione al rimpianto, che avevamo affrontato la volta scorsa,   e lo chiudiamo con qualche bizzarra evidenza sperimentale. 

In precedenza ho usato il termine di avversione al rimpianto sia per la paura di pentirsi per aver scelto di restare fermi scoprendo poi che sarebbe stato meglio cambiare, sia per la paura di pentirsi per aver scelto di cambiare scoprendo poi che sarebbe stato meglio rimanere fermi. Abbiamo anche detto che ci sono evidenze sperimentali che questa seconda paura sia più forte della prima e porti spesso al mantenimento dello status quo anche quando non sarebbe la scelta più oculata.

Trappole Cognitive – Puntata 4 – cambiare o restare?

Trappole Cognitive – Puntata 4 – cambiare o restare?

La volta scorsa avevamo illustrato un metodo  per valutare la probabilità di essere effettivamente malati a valle di un accertamento diagnostico positivo per una malattia grave.

Abbandoniamo ora il tema della salute per un po’ e parliamo della resistenza al cambiamento e dell’avversione al rimpianto
Sappiamo bene che cambiare costa fatica ed energie e l’essere umano è portato per natura al risparmio energetico. Questo atteggiamento è così diffuso che a volte non ci rendiamo conto di come influenzi i nostri comportamenti.

Trappole cognitive – Puntata 3 – Ma allora… siamo malati o no?

Trappole cognitive – Puntata 3 – Ma allora… siamo malati o no?

Quando, qualche tempo fa, ho dato voce a queste mie riflessioni sulla interpretazione degli esiti dei test clinici e sulle trappole cognitive ad essa correlate, mai avrei pensato che oggi ci saremmo trovati in uno stato di pandemia mondiale.

Per questo, e per proporre uno sguardo diverso sul rischio e sulle probabilità di essere malati a valle di un esame positivo, mi fa ancora più piacere condividere questi miei pensieri.

Trappole cognitive – Puntata 2 – Testa o croce?

Trappole cognitive – Puntata 2 – Testa o croce?

Eccoci alla seconda tappa. In effetti siamo ancora ai preliminari ma alla fine di questa pillola saremo pronti per iniziare a occuparci delle fallacie cognitive che impattano sulla vita quotidiana.

Abbiamo già visto nella pillola precedente che, abbandonati al solo intuito, i nostri neuroni se la cavano proprio male a stimare le probabilità… pensate a tutti i casi in cui dalla valutazione istintiva di probabilità possono, invece, dipendere vite umane o la perdita di ingenti investimenti etc.